Molière

'Grande è la fortuna di colui che possiede una buona bottiglia, un buon libro, un buon amico'

PASSIONE

MIRINELLO, una lunga storia fatta di passione, cultura e tradizione che affonda le proprie radici a Torremaggiore nella città Federiciana sino a fondersi nel presente, con la Mirinello Liquori S.r.l., azienda della famiglia Lippi, e nelle emozioni per il bere bene e responsabile unita alla valorizzazione e promozione della Capitanata nell’Alto Tavoliere.

TRADIZIONE

La tradizione vuole che sin dagli inizi dell’800 le importanti famiglie Torremaggioresi non facessero mai mancare agli ospiti l’assaggio del liquore  “u’mrnell o u ‘mrnill”, pregiato elisir prodotto in casa utilizzando le migliori bacche della antica e tipica cultivar di cerasus sylvastris amara ovvero nel gergo comune “amarenella mirinellum” che successivamente venne innestata sul ciliegio selvatico (Prunus mahaleb). Anche la Famiglia Lippi era tra queste, ed oggi la Mirinello Liquori Srl continua ad essere fedele alla migliore ricetta tradizionale del Mirinello di Torremaggiore tramandata in famiglia, grazie agli studi di botanica dell’Illustre Don Carmine Antonio Lippi ed al proprio mirinelleto che attualmente vanta più di 300 piante.

ECCELLENZA

L’eccellenza del marchio MIRINELLO proviene dagli scrupolosi procedimenti di coltivazione e di raccolta che, effettuata rigorosamente a mano, permette una attenta selezione delle drupe con cui é ricavato questo pregevole elisir. La raffinatezza e l’eccellenza del MIRINELLO sono da attribuirsi proprio alle caratteristiche organolettiche delle pregiate drupe di “Prumus” utilizzate per la produzione del liquore.

Il MIRINELLO

Tanti buoni motivi per provarlo

Il rispetto delle tradizioni e le scrupolose cure adoperate nella coltivazione del mirinelleto, rendono unica e pregiata questa bevanda alcolica della tradizione ottenuta dalla sapiente miscelazione delle drupe del ciliegio selvatico che crescono esclusivamente in agro di Torremaggiore il cui liquore è già riconosciuto dal MIPAF Prodotto Agroalimentare Tradizionale in conformità a quanto previsto dal Decreto Ministeriale n. 350 del 08.09.1999 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Decreto Dirett. 10.07.2006 Sesta revisione dell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali, pubblicato in G.U. n. 167 del 20.07.2006).
Questa tipica varietà di ciliegio selvatico che cresce e viene coltivato in queste zone rimaste inalterate nel corso dei secoli grazie al clima mediterraneo dell’Alto Tavoliere favorisce la crescita di questa drupa e che conferiscono e donano al Mirinello elevate proprietà digestive unite ad un inconfondibile aroma.

Storia
Eccellenza
Tradizione
Unicità

Mirinello, un sapore unico ottenuto dalla sapiente miscelazione delle drupe del ciliegio selvatico

CONTINUA